Al teatro ObiHall si sono ritrovati tutti gli atleti del passato e del presente. Borse di studio per i più meritevoli, il 2018 una stagione super, con voglia di crescere ancora. Al superteatro Obihall Di Firenze si è svolta la Festa per celebrare i 50 anni di vita dell’Atletica Firenze Marathon. Sono state 900 le presenze tra atleti, ex-atleti, tecnici, giovani dei Centri di avviamento allo sport e i rispettivi genitori.

Dopo i saluti del sindaco Dario Nardella, dell’assessore allo sport Andrea Vannucci e del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, due brevi discorsi tenuti da Giancarlo Romiti (socio fondatore e attuale presidente della società “sorella” Firenze Marathon) e Luca Androsoni (attuale presidente dell’Atletica Firenze Marathon).

Sono stati poi ripercorsi, con l’ausilio di foto e filmati, i 50 anni storia della società (fondata nel 1968 con il nome di Libertas Firenze) e sono stati chiamati sul palco gli atleti e le atlete che hanno vestito la maglia della nazionale (tra queste Carla Panerai ed Audrey Alloh). Poi un filmato con interviste ai giovanissimi atleti dei centri di avviamento allo sport e di un aperitivo offerto a tutti i partecipanti. La serata è poi proseguita con la cena per gli atleti delle categorie agonistiche, nel corso della quale sono stati premiati i migliori risultati del 2018. Il tutto si è svolto in un clima di festa, allietato dalla musica suonata da alcuni ex-atleti che hanno messo a disposizione le loro capacità artistiche contribuendo così al successo della serata.

Sui maxischermi all’interno del teatro scorrevano in tempo reale le immagini postate dagli atleti su instagram con l’hashtag #50AMF. Sul perimetro del teatro grandi pannelli riportavano i record sociali e le graduatorie all time di tutte le categorie della società.

BORSE DI STUDIO PER L’ATLETICA

In occasione della festa, come ogni anno, la Firenze Marathon ha assegnato un premio in denaro alle promesse dell’atletica leggera e ai rispettivi tecnici, quest’anno per un valore complessivo di 7.000 euro, che saranno consegnati a Francesco Ferrante (ostacoli) e al tecnico Ilaria Ceccarelli; a Benedetta Cuneo (salto triplo) e al tecnico Gianni Cecconi; a Leonardo Fabbri (lancio del peso e disco) e al tecnico Franco Grossi; a Chiara Salvagnoni (peso) e al tecnico Fabio Forzoni; a Simone Contaldo (salto in lungo e triplo) e al tecnico Andrea Matarazzo; a Viola Visani (salto con l’asta) e al tecnico Stefania Sassi.

Una delle immagini all’hashtag #50AFM

PREMIO GIORGIO CANTINI

L’ormai tradizionale premio in memoria del generale Giorgio Cantini, che viene assegnato all’atleta che ha ottenuto risultati ma corroborati da attaccamento alla maglia, affiatamento con i compagni e valori morali in linea con quelli della società è stato assegnato quest’anno all’ostacolista Francesco Ferrante, titoli italiani e maglie azzurre in quest’annata per lui che è cresciuto nel vivaio della società partendo dai Centri di avviamento allo sport.

LA STORIA

La società di Campo di Marte (che fu fondata nel Novembre 1968 con il nome di Atletica Libertas Firenze) ha deciso di fare le cose in grande per festeggiare questo importante traguardo, con una serata che avrà anche un tocco di amarcord. Il programma prevede infatti un aperitivo aperto a tutti gli ex-atleti, seguito da una cena alla quale parteciperanno tutti gli atleti delle attuali squadre agonistiche e gli atleti più rappresentativi del passato. Al momento circa 800 tra atleti ed ex-atleti hanno confermato la presenza all’aperitivo, mentre saranno 500 i partecipanti alla successiva cena.

Nel pomeriggio saranno ripercorsi i 50 anni di storia della società, e saranno premiati tutti gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra. Durante la cena saranno invece premiati i migliori risultati agonistici della stagione in corso.

Agli intervenuti saranno consegnati un gadget celebrativo e un piccolo libro che ripercorre i 50 anni di storia del sodalizio. Ma la serata sarà soprattutto un’occasione di incontro per tutti coloro che hanno, a vario titolo, speso un periodo della propria vita su piste e pedane grazie all’esistenza dell’Atletica Firenze Marathon, che rappresenta ormai una stabile certezza nel tessuto sociale cittadino.

HANNO DETTO

“Fondammo la società di atletica nel 1968 (anno delle Olimpiadi di Città del Messico) – ricorda Giancarlo Romiti, tra i fondatori del sodalizio e dal 1984 anche tra gli organizzatori della Firenze Marathon di cui è attualmente presidente del Comitato organizzatore – e il mio impegno verso questa società non è mai mancato e mai mancherà.

L’intervento del sindaco Dario Nardella

Un grazie particolare alla Asics che di recente ha prorogato l’accordo di sponsorizzazione alla maratona di Firenze, che è la seconda maratona d’Italia e lo scorso anno ha ricevuto il riconoscimento di miglior evento podistico per organizzazione, e all’attività della società di atletica fino al 2020”.

“Contiamo ad oggi 2500 tesserati – ha riassunto il presidente Luca Androsoni – di cui 39 tecnici e specialisti, 465 tesserati bambini e bambine dei Centri di Avviamento allo Sport, 273 tesserati ai Centri estivi, 222 tesserati per l’attività promozionale, 232 tesserati per l’attività agonistica, 142 tesserati per l’attività motoria per adulti, 1.122 tesserati alla palestra Wellness Firenze Marathon. Il mondo sta cambiando e ci richiede di essere sempre più competitivi, organizzati, attenti alle nuove normative, all’integrazione sociale sotto ogni aspetto. Ma sono certo che potremo affrontarlo con serenità grazie alla competenza, affidabilità, professionalità, serietà, valori, voglia di crescere insiti nel nostro grande e unico club senza porsi alcun limite”.

IL BILANCIO 2018

“E’ stata una delle annate migliori dell’Atletica Firenze Marathon – ha sintetizzato Lorenzo Cappellini, responsabile tecnico della società – con entrambe le squadre assolute che si sono confermate nella finale Oro dell’atletica assoluta, tra le prime 12 squadre italiane, e peraltro per la prima volta nella storia le donne hanno fatto meglio degli uomini con il quarto posto finale, mentre gli uomini hanno chiuso ottavi. Anche Allievi e Allieve si confermano ai vertici in finale Oro, quinto posto assoluto per le Allieve. Anche le squadre promozionali si sono confermate ai vertici in regione, con la doppia vittoria Ragazzi e Ragazze, la vittoria delle Cadette e il secondo posto dei Cadetti ai societari, oltre alle varie vittorie come al Cds di corsa in montagna, nel cross e corsa su strada. Molte maglie azzurre, come Leonardo Fabbri che ha partecipato agli Europei assoluti, Larissa Iapichino, il capitano Apolloni in Coppa Europa di lanci. Tanti i giovani in rampa di lancio che speriamo si possano presto affermare anche in ambito internazionale”.

IN TV

Immagini e interviste della festa andranno in onda oggi nel programma “Oltre il calcio” su Supersport Tv, canale 196 del digitale terrestre tra le 14 e le 16, con varie repliche nel corso della settimana.